Le Analisi Stratigrafiche

Le tecniche murarie

Nel corso del 2010 sono stati avviati lo studio e l’analisi delle strutture murarie ancora visibili all’interno del castrum e dell’appendice verso Torba. Il lavoro ha interessato le fortificazioni, gli edifici ecclesiastici e le strutture abitative. Dove possibile è stata realizzata l’analisi stratigrafica degli alzati per la comprensione delle sequenze relative interne a ciascun edificio.
Di tutte le strutture è stata eseguita l’analisi della tecnica muraria, in cui è stata presa in considerazione la tridimensionalità delle emergenze, in quanto quasi tutte conservate allo stato di rudere.
L’analisi di ogni singolo edificio e costruzione, serviva a comprendere la relazione tra le differenti strutture e la loro possibile collocazione cronologica nel lungo periodo di vita del castrum.
Uno dei problemi principali da risolvere riguarda la prima fase di occupazione del castrum, in particolare la relazione tra le opere fortificate e l’epoca di costruzione del complesso basilicale di San Giovanni.
Si è proceduto, quindi, a rilievi finalizzati alla realizzazione dei foto raddrizzamenti delle strutture da analizzare, in specifico: le tre torri isolate; la cortina muraria visibile nella parte sud ovest e sud est del pianoro; la basilica di San Giovanni con il battistero; la chiesa di San Paolo; l’edifico III; la Casa dei Canonici; l’edificio VI; una porzione visibile della cosiddetta casa trapezoidale; la cosiddetta casa medievale di fronte San Paolo; il tratto di mura con archi che degrada fino a Torba; la torre di Torba e la chiesa di Santa Maria di Torba.
L’analisi stratigrafica ha fornito una sequenza relativa dei periodi o, meglio, delle fasi costruttive delle strutture. La successiva fase del lavoro ha riguardato l’individuazione delle tecniche costruttive caratterizzanti ogni edificio o struttura, che sono state confrontate fra loro in modo da delineare una tipologia all’interno del sito.
In ultimo si è cercato di agganciare alle sequenze relative le datazioni assolute, così da ottenere una periodizzazione delle diverse costruzioni che si sono susseguite all’interno del castrum, anche dopo la sua distruzione.
Le informazioni per l’attribuzione cronologica sono state desunte sia dagli scavi che hanno interessato il sito, sia da confronti con altri siti fortificati dell’Italia settentrionale e da alcuni edifici ecclesiastici della provincia di Varese e di Como.
L’ottenimento di una cronologia ha reso possibile la formulazione di una tipo-cronologia delle tecniche costruttive impiegate, che hanno fornito una relazione fra le diverse strutture esistenti nel sito.

Analisi degli elevati della Chiesa di Torba
Analisi degli elevati della casa forte
Analisi degli elevati del tratto delle mura di Torba
Analisi degli elevati della torre di Torba
Analisi degli elevati della parte esterna di San Giovanni
Analisi degli elevati dell'abside di San Giovanni
             
Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia Regione Lombardia Provincia di Varese Comune di Castelseprio Gornate Olona Comune di Morazzone
             
Ministero per i Beni
e le Attività Culturali
Soprintendenza Beni
Archeologici Lombardia
Regione
Lombardia
Provincia
di Varese
Comune di
Castelseprio
Comune di
Gornate Olona
Comune di
Morazzone