Il Territorio

Foto aerea del Parco Archeologico di Castelseprio

Il comune di Castelseprio si estende per 3,9 kmq, ed è posto nel settore centro-orientale della provincia di Varese. Appartiene, con Castiglione Olona, Gornate Olona, Lonate Ceppino, e Cairate, ad un sistema insediativo lineare che si sviluppa lungo la Valle dell’Olona, delimitato ad est dalla strada provinciale 233 e a ovest dal Parco Rile, Tenore, Olona.
Le increspature collinari di Castelseprio e dei centri vicini rientrano in un reticolo idrografico caratterizzato a Nord dagli alvei fluviali ad andamento da rettilineo, o poco sinuoso, del Tenore e del Rile, ricchi di argille, a meridione dal fiume Olona.
Il territorio è costituito da terrazzamenti fluvioglaciali profondamente incisi dall’erosione fluviale, facilmente soggetto a smottamenti e caratterizzato da un clima ad elevata piovosità. La vegetazione è costituita da boschi di robinie, querce e castagni e da un fitto sottobosco di brughiera.
La posizione d’altura e circondata da profondi valloni e dal corso di fiumi e torrenti costituisce la ragione della presenza di un castrum su questi terrazzamenti, che permettono il dominio con ampia panoramica della pianura e del pedemonte, una facile accessibilità attraverso l’asse viario che costeggia l’Olona e la rete dei percorsi vicinali, l’abbondanza di materie prime (argilla, boschi, pietra).

Dal punto di vista geomorfologico si distingue in tre settori: superiore, intermedio e inferiore, tutti interessati da un sistema archeologico unitario costituito da complessi distinti:  
- settore superiore, ad occidente del centro abitato odierno; sul terrazzo pianeggiante, posto a 350 m s.l.m., e sui colli circostanti si estende per 250.000 mq, il Parco Archeologico articolato in  castrum con la pievana di San Giovanni e gli edifici abitativi e di servizio, e il borgo extramuraneo con l’oratorio di Santa Maria foris portas. 
- settore intermedio, caratterizzato da un terrazzo pianeggiante modestamente rilevato, con corsi d’acqua lungo il pendio che raccorda i settori superiore e inferiore, all’interno di valli fortemente incise. In questa zona sorge l’attuale centro storico, che ha restituito un edificio ligneo datato al X-XIII secolo, ampliato e rifunzionalizzato con successivi interventi. Nel XVII secolo è qui attestato un edificio signorile che comprende ricoveri per il bestiame e porticati (Via Cavour 3, ex casa Ricci).      
- settore inferiore presso la piana fluvio-alluvionale del fiume Olona: vi sorge il nucleo archeologico monumentale di Torba, avamposto difensivo di Castelseprio, poi sede monastica con edificio di culto e rurale (VIII-XVII secolo) (Proprietà FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano).     

Economicamente la parte di pianura, più favorevole agli insediamenti, dopo l’abbandono della tradizione agro-silvo-pastorale ha assistito ad un notevole sviluppo industriale, che caratterizza l’intera area varesina (”triangolo industriale lombardo” con riferimenti a Como e Milano). Il paesaggio è di tipo urbano, con spazi agrari e naturali residuali, dove prevalgono specie alloctone (robinie e prugnoli tardivi).
Il comune di Castelseprio rientra anche nel Parco Locale d’Interesse Sovracomunale (Plis) Rile Tenore Olona, che si estende per oltre 1.500 ettari da Varese a Gallarate (comprendendo le aree verdi di Carnago, Gornate Olona, Caronno Varesino, Gazzada-Schianno, Lozza, Morazzone e Castiglione Olona), connotato da monumenti e opere d’arte di notevole interesse storico: il monastero di Santa Maria di Cairate di fondazione longobarda, recentemente oggetto di indagini archeologiche, la Collegiata di Castiglione Olona fondata dalla nobile Famiglia Branda nel 1425, con le annesse chiese di Santo Stefano e San Lorenzo, celebre per gli affreschi delle Storie della Vergine dipinti nel 1435 da Masolino da Panicale.
Il Parco, un insieme naturale di notevole estensione, caratterizza fortemente il contesto locale e svolge un ruolo primario, mettendo in relazione due ambiti ad elevato valore ecologico: le aste fluviali dell’Olona e del Tenore  e le loro interconnessioni con le aree boschive interessate da una fitta rete di percorsi ciclo-pedonali, adatte al trekking e all’ippica.
Numerosi agriturismi con maneggi si sono insediati in cascine ed edifici rustici tradizionali, garantendo una sempre crescente ricezione turistica.

Castelseprio - Vista sulla Valle dell’Olona
Castelseprio - Il viale di accesso al castrum (a sinistra le pile del ponte)
Castelseprio - Il contesto boschivo di S. Maria foris portas nel Borgo
Il monastero di Torba
Castelseprio - Il grande prato sul pianalto
Castelseprio - Flora
Castelseprio - Flora
Castelseprio - Flora
             
Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia Regione Lombardia Provincia di Varese Comune di Castelseprio Gornate Olona Comune di Morazzone
             
Ministero per i Beni
e le Attività Culturali
Soprintendenza Beni
Archeologici Lombardia
Regione
Lombardia
Provincia
di Varese
Comune di
Castelseprio
Comune di
Gornate Olona
Comune di
Morazzone